Giovanni Jurato

Nato a Scicli (Rg) nel 1947, vive e lavora a Milano. Diplomatosi nel 1966 all’Istituto d’Arto di Siracusa, ha eseguito nel 1972 alcuni lavori come disegnatore di tessuti per il mondo della moda a Brera (Milano). Nonostante la sua trentennale attività e le sue numerose Personali al Palazzo della Provincia (Ragusa 71), Kursaal (Pallanza, 73), Galleria Cherigato (Milano, 76), Circolo Il Portico (Pachino, 77), Galleria Brasiliana (Milano, 78). Galleria degli Artisti (Milano, 80), Galleria Romana 19 (Milano, 81), Centro d’Arte Galilei (Caserta, 85), Loggia della Balata (Marzamemi, 89), Galleria La Ginestra (Catania, 90), Saletta Artecultura (Milano, 90), Palazzo De Leva (Modica, 91), i collezionisti si sono accorti di questo autentico ed indiscusso Maestro, compaesano di P. Guccìone e contemporaneo di Salvatore Fiume, solamente dopo le grandi “collettive all’Enit di Montreal (Canada), al Central Park di New York, al Taidemuseum in Finlandia, al Corucheus di Lisbona (Portogallo).

Poeta del pennello e financo “forzato della pittura , giacchè non sa concepire la vita senza pittura.Giovanni Jurato è un “figlio di Sicilia, che onora la sua Terra e si avvia, con il suo senso della ricerca, a collocarsi nel pantheon dell’arte, grazie alla sua personalissima interpretazione, che proietta la sua pittura, impreziosita di nuove modulazioni e delicate armonie, nella sfera purissima dell’universale, conferendole il segno inconfondibile dell’ eterna giovinezza dell’Arte

Salvatore Cagliola

I suoi quadri, recanti una ventata di rude poesia, sembrano tante finestre nelle luminose pareti.

Balestrieri

Il mondo di questo pittore delle utopie raggiungibili è un mondo incontaminato, dove l’uomo, causa d’inquinamento e disperazione, è assente.

P. Nigro

Sfoglia il Portfolio (galleria fotografica)

Giovanni Jurato: le opere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *